Autore Topic: Breve cenno sugli ammortizzatori.  (Letto 1653 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline 27 Rosso

  • Fordista Sovrano
  • ******
  • In Idaf da: Feb 2009
  • Post: 11172
  • Età: 54
    • 27 Rosso Garage.
  • Auto: Focus II
  • Motore: 1.6 tdci 90cv
  • Anno: 2007
  • Alimentazione: Diesel
  • Km: 50.000 - 100.000
  • Allestimento: plus
  • Colore: moondust silver
  • Idafizzato: SI
Breve cenno sugli ammortizzatori.
« il: 01 Luglio 2010, 07:24:32 »
L'ammortizzatore è un sistema che ha lo scopo di attenuare l'oscillazione delle sospensioni di un macchinario. L'ammortizzatore auto serve dunque a attutire le oscillazioni degli elementi elastici delle sospensioni in fase di compressione e in fase di estensione.
Senza ammortizzazione l'oscillazione dell’auto continuerebbe senza alcun contrasto con notevole perdita di aderenza e di stabilità del veicolo stesso. Queste oscillazioni graverebbero sulla carrozzeria e su altre parti meccaniche del veicolo.
L'ammortizzatore auto è composto da due cilindri coassiali, uno esterno anulare e uno interno nel quale passa uno stantuffo con lo stelo ancorato al telaio. Possono essere del tipo a singolo efetto e quindi avere una valvola di compressione e da una di compensazione che servono a collegare i due cilindri coassiali in modo che ci sia il freno idraulico in una sola azione.
L'ammortizzatore auto a olio si basa sulla viscosità dell'olio, sul lume di passaggio e sulla velocità di compressione (in condizione di lume costante si ha un aumento esponenziale della resistenza allo scorrimento all'aumentare della velocità di compressione e quindi di scorrimento dell'olio).
Gli ammortizzatori auto possono essere di molti tipi:
· Frizione a secco: è costituita da dei dischi in cuoio
· A fluido: viene utilizzato l'olio che deve passare da una camera all'altra tramite delle piccole fessure
· A gas: la loro azione si basa sulla compressione di un gas
· Effetto magnetico: lo smorzamento viene effettuato tramite lo sfruttamento delle correnti parassite
· Mass damper: costituisce nello sfruttare una massa sospesa
L'ammortizzatore auto può essere denominato in vario tipo a seconda delle operazioni di manutenzioni applicabili:
· Inesauribile: non richiede nessuna forma di manodopera, perché non soggetto a consumo
· Rigenerabile: è soggetto ad usura e a perdita di funzionalità, ma può essere rigenerato, riacquistando le sue caratteristiche originarie
· Esauribile, questa tipologia d'ammortizzatore è soggetto ad usura e a perdita di funzionalità e non può essere rigenerato
fonte :Wroar.net