Demo Prova Link
Le Guide "fai da te" di Idaf
Consulta le Guide per questo modello

Autore Topic: Marca e coppia di serraggio candelette TDCI 1,8 74Kw  (Letto 372 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Hocus Focus

  • New Entry
  • In Idaf da: Ago 2021
  • Post: 3
  • Località: Palermo
  • Auto: Focus Mk1
  • Motore: TDCI 74Kw
  • Anno: 2003
  • Alimentazione: Diesel
  • Km: oltre 200.000
  • Colore: Grigio metallizzato
Marca e coppia di serraggio candelette TDCI 1,8 74Kw
« il: 28 Agosto 2021, 13:33:34 »
Salve a tutti,
premetto che è da due giorni che cerco tra i vari topic, ma non ne vengo a capo, così mi vedo costretto a postare l'ennesima richiesta in merito al tema delle candelette, e di questo mi scuso. Ma il dato che mi serve proprio non lo trovo, nemmeno sulle guide specifiche.

Ho una Focus Mk1 del 2003 con 236.000 Km, e a quanto pare è arrivato il momento di cambiare le candelette del preriscaldo (l'auto stenta moltissimo ad andare in moto, pensavo fosse il filtro gasolio intasato ma cambiandolo non è successo niente), la batteria è ok e così anche il motorino di avviamento e dopo avviata se non fa almeno una mezza dozzina di Km (non ha particolari problemi una volta messa in moto) il problema si ripresenta al successivo avviamento. E così via ogni mattina...
Il meccanico mi ha assicurato che dalla diagnosi non risultano errori (e questo mi pare alquanto strano) ma secondo lui sono proprio le candelette, dice che le ha controllate.
Adesso, visto che non faccio il meccanico, mi devo fidare ma mi ha detto che c'è un alto rischio di spezzare una candeletta in sede.

Ho quindi seguito le varie discussioni in merito, e non ho ancora capito se il lavoro va fatto a freddo, a caldo o a motore appena scaldato (dato che il calore dilata il metallo, ma il coefficiente di dilatazione è pur sempre diverso tra l'alluminio della sede delle candelette e il metallo delle candelette stesse, potrebbe avere un senso fare il lavoro a motore caldo ma non troppo.
Quindi acclarato che l'operazione va preparata con applicazione di sbloccante WD40 in abbondanza per due/tre giorni prima, e che l'estrazione va fatta con calma e senza insistere, ho notato che esiste una documentazione (ed è questa che non riesco a trovare) relativa ai dati delle candelette stesse riguardante la coppia di serraggio in fase di montaggio di quelle nuove, ma, ancora più importante, la coppia di "smontaggio" detta anche "momento di rottura" da tenere in considerazione all'atto di applicare il momento torcente (la coppia) per svitare la vecchia candeletta.
Ciò detto, il mio problema è: dato il fatto che le candelette che intendo montare (Beru OE 1 079 401 da 10 Volt) i cui dati di coppia di serraggio (tra 15 e 20 Nm) e di smontaggio (detto anche "momento di rottura con 35 Nm) sono riportati sul sito del venditore, desidererei sapere quale tipo di candelette monta la Ford come primo equipaggiamento, e quindi quale sarebbe il "momento di rottura" (cioè la coppia di smontaggio) di quelle specifiche candelette originali per evitare di correre il rischio di romperne una e buttare la macchina (di ripararla non se ne parla, nel caso si rompesse la candeletta in estrazione).
In definitiva, conoscendo marca e modello delle candelette originali, saprei come impedire al meccanico di fare una caxxata insistendo troppo con la chiave inglese, limitando la coppia ai Nm poco sotto il massimo del momento di rottura.
Grazie in anticipo a chi vorrà rispondermi, e mi scuso ancora per essermi dilungato in un ennesimo post sulle candelette.
Giovanni
Meglio un uovo oggi e la gallina domani.

Online Maya

  • Super Fordista
  • *****
  • In Idaf da: Gen 2004
  • Post: 2596
  • Età: 46
  • Località: Valeggio sul Mincio (VR)
  • Federico
  • Auto: Fiesta
  • Motore: 1.5 TDCi
  • Anno: 2016
  • Alimentazione: Diesel
  • Km: 100.000 - 150.000
  • Allestimento: Business
  • Colore: Race Red
Re:Marca e coppia di serraggio candelette TDCI 1,8 74Kw
« Risposta #1 il: 28 Agosto 2021, 14:19:18 »
Ciao,
stai facendo delle ottime considerazioni!
Quello che posso dirti è che quando sostituii le candelette sulla Focus, erano delle BERU.
Però tieni conto che io avevo il 1.6 tdci (che è un motore Citroen/Peugeot) quindi può essere che la marca sia differente.
Inoltre bisogna vedere se il meccanico è attrezzato con una chiave che consenta di regolare la coppia anche nello smontaggio, perché le dinamometriche tradizionali regolano solo nel serraggio!
Le mie Ford:
Focus Mk1.5 1.8 TDCi 115CV SW
Focus Mk2 1.6 TDCi 90CV SW
Focus Mk2 1.6 TDCi 90CV 5P
Fiesta Mk7.5 1.5 TDCi 75CV mod >> 95CV

Offline Hocus Focus

  • New Entry
  • In Idaf da: Ago 2021
  • Post: 3
  • Località: Palermo
  • Auto: Focus Mk1
  • Motore: TDCI 74Kw
  • Anno: 2003
  • Alimentazione: Diesel
  • Km: oltre 200.000
  • Colore: Grigio metallizzato
Re:Marca e coppia di serraggio candelette TDCI 1,8 74Kw
« Risposta #2 il: 28 Agosto 2021, 18:04:02 »
Grazie @Maya per avermi risposto.
Le mie considerazioni sono solo normali riflessioni circa il metodo corretto per evitare disastri...

Insisto nel richiedere tali informazioni perchè ho constatato l'estrema incompetenza e menefreghismo del personale Ford ufficiale qui a Palermo: figurati che quando ho richiesto il cambio filtro gasolio, prenotando l'intervento in anticipo, mi sono presentato in accettazione e mi hanno detto "intanto vediamo se c'è il ricambio" al che mi sono un po' inalberato ed ho cominciato a lamentarmi anche dell'orario (appuntamento alle 10,20 e ancora alle 11,50 nessuno aveva preso in carico il lavoro. E poi ho loro spiegato che in una concessionaria ufficiale nel capoluogo di regione è impensabile fissare un appuntamento per tre giorni dopo, fare arrivare il cliente e controllare sul momento la disponibilità di un ricambio del cavolo come un filtro gasolio.
Ho loro spiegato che era semplicemente vergognoso ignorare i più elementari rudimenti di logistica e magazzino, al che dopo due minuti vedo schizzare un impiegato con il suo motorino (che evidentemente stava andando a comprare un filtro apposta...)

Di rimando, il capo-officina mi dice che non si assumeva alcuna responsabilità nel caso in cui in seguito alla sostituzione del filtro carburante la pompa del gasolio avesse dato forfait.
Chiedo il motivo per cui si dovrebbe verificare un simile guasto, e il collegamento con la sostituzione del filtro, e mi viene risposto che era possibile, in seguito ad uno spurgo fatto male, che la pompa potesse aspirare aria residua dalla tazza del filtro e che si potesse guastare.
Siccome faccio il consulente legale, gli faccio notare che un eventuale guasto dovuto ad uno spurgo male effettuato sarebbe comunque loro responsabilità. A quel punto il capo-officina capisce che non stava parlando con un cretino qualunque, e manda un impiegato a organizzare il lavoro sull'auto, facendola parcheggiare in officina.
A lavoro fatto, pago ben 70€.
Controllando la fattura noto che tra materiale di consumo (1,29€) e manodopera non si arriva a 40 €, quindi vado a controllare le altre voci, e vedo che hanno inserito un "trattamento protezione motore" (non richiesto) e chiedo in cosa consista.
Mi dicono che si tratta di un additivo carburante.
Chiedo allora al ragazzo dell'accettazione se avessero messo l'additivo, e mi dice che avrebbe dovuto metterlo il meccanico.
Chiedo al meccanico, e mi risponde che aveva appena detto al ragazzo dell'accettazione di pensarci lui, e di prendere una lattina di additivo tra quelle in esposizione nella sala dell'accettazione.
Richiamo il ragazzo dell'accettazione, e gli riferisco quanto dettomi dal meccanico.
Il ragazzo dell'accettazione vistosi scoperto, farfugliava una frase incomprensibile all'indirizzo del meccanico, prendeva una lattina di additivo e la versava con grande incazzatura nel serbatoio della mia Focus (evidentemente voleva invece versarla nel suo serbatoio).
Insomma, spesi 70€ per cambio filtro, mi stavano truffando 30€ di additivo, e stavano cercando un pollo cui addebitare la sostituzione di una pompa gasolio (forse stavano cercando un "donatore" e volevano recuperare una pompa gasolio usata: la mia...)

Ecco perchè nonostante la macchina abbia sempre avuto tagliandi in concessionaria Ford, da oggi in poi mi guarderò bene dal ritornare in un simile postaccio, e mi affiderò al meccanico "artigianale" sotto casa.
Ovviamente ho esposto la vicenda alla Ford, con una bella PEC.
Vediamo che succde.
Meglio un uovo oggi e la gallina domani.