Guide e Consigli > Idee & Consigli

A proposito di motori.....

(1/4) > >>

Fordream:
Buongiorno a tutti, qua e la in giro per il forum ho letto qualcosa di strano sul delavaggio (notturno!) dei cilindri, olio motore e quant'altro!
Molto umilmente (ma è mio mestiere) volevo solo inviare un post chiarificatorio:
Dunque i moderni motori, sono costruiti in modo tale da trattenere l'olio sulle pareti dei cilindri!
Come avviene questo?
Tecnicamente le pareti dei clindri (o canne per chi preferisce!) è "lavorato" un reticolo di alcuni micron che hanno uno scopo ben preciso, quello di trattenere l'olio motore quando si spegne.

Mi spiego.
Sulle pareti (generalmente in ghisa) il 1400 TDCI, per esempio,è un motore "a corpo" alluminio ma con canne riportate in ghisa viene eseguita meccanicamente una lavorazione di reticolatura.
Questa è fatta con pietre abrasive industriali (generalmente misto diamante) che in mnaiera tecnica provocano una sorta di retinatura a rombo con solchi di micron (impercettibili all'occhio umano se non nel complesso uno vede una sorta di ragnatela).

Questi solchi (ripeto di micron) hanno una serie di quote sottoposte (come se fossero la fuga delle mattonelle di casa...esempio banale ma efficace) e la sera quando spegniamo il motore, trattengono l'olio che resta in questi solchi.

Ovviamente questi solchi, sono costruiti a 45° perchè se fossero verticali, l'olio scenderebbe giù, se fossero orizzontali l'olio andrebbe in camera di combustione.(Sempre per parlare di mattonelle...è come quando uno fa il pavimento detto "in diagonale"...insomma stesso verso)

La mattina quando ripartiamo, le fasce scorrono sulle pareti "secche"...ha detto qualcuno!
Non è proprio così...le fasce scorrono su quella pellicola di olio che era trattenuta dai solchi di cui abbiamo parlato su. (meato d'olio)

Bene....nel frattempo la pompa olio, in 1-max 2 secondi (ad olio caldo anche meno!) avrà irrorato di olio tutte le parti del motore. Il punto più critico non sono gli stantuffi/cilindri come uno pensa, bensì i cuscinetti di distribuzione che sarebbero i supporti dove è alloggiato l'albero distribuzione (sulla Testa cilindri)...in quanto è il più lontano dalla pompa olio, è in alluminio/acciaio...e praticamente l'acciaio si comporta come se fosse un utensile fresatore...segue il perno di biella/albero motore...ecc,ecc.

Si è ricorso agli oli fluidi (5w30) proprio perchè questi sono in gergo degli oli "veloci", nel senso che data l'elevata pompabilità e la scarsa resistenza dinamica (fluido=veloce...viscoso=lento) in pochi attimi il motore è lubrificato. Di contro a caldo potrebbero, gli oli fluidi, far scendere la pressione del circuito, ma con accorgimenti tecnici ad hoc (pompa più potente e sezioni condotti olio) il problema è sottocontrollo.

Questa discussione nasceva per il fatto che ci si chiedeva se conveniva tenere in moto il motore la minimo, se partire subito,ecc.!

Ricordatevi una cosa : lo stato di MOTORECALDO è uno stato in cui il progettista lavora, nel senso che le quote, le dinamiche e gli effetti di tolleranze e prestazioni sono ragionate a caldo!

PERO' IL MOTORE LO TROVIAMO SPESSO IN SITUAZIONE DI FREDDO ???
Come si fa?!?!?!?!

Se in 10 ore di ustilizzo di un motore, fate due conti...vedrete che 10 minuti (ma molto meno per la verità) saranno in situazione freddo-medio caldo e le restanti 9,50 ore il motore è caldo...quindi io progettista in che situazione devo ragionare?
BRAVI.....Quella di tolleranze a caldo!

Ciò ci fà intuire un concetto fondamentale: il motore in stato di freddo è un motore "ANOMALO"...non spventatevi...si fa per dire.

Il motore si usura nella sua vita lavorativa quando passa da freddo a caldo, perchè la ghisa avrà una tolleranza, l'alluminio una sua, l'acciaio una sua, le guarnizioni la loro...ecc,ecc.e peggio ancora un comportamento termico (dilatazione dei materiali) differente a seconda del materiale!
Brutto affare...lo so!

Chi mette d'accordo tutti  è L'OLIO MOTORE, che ha lo scopo di fare da sigillante alle tolleranze e da medium della stabilizzazione termica...l'olio si riscalda e nel suo girare trasmette ed equilibra il calore generato per attrito e combustione.


MAI CAMBIARE LE SPECIFCHE DI UN OLIO RISPETTO A QUELLO RICHIESTO DALLA CASA....molti pensano che la propria macchina ha 5W30 dalla casa...allora ci mettono il miglior 10W40...grave...molto grave...pompa oli e condotti e tolleranze vi rinfacceranno queste scelte.

Miglior consiglio: quando la mattina mettiamo in moto...l'olio inizia a girare ed a veicolare calore.
Qualche secondo da fermo conviene...il motore su stabilizza nei suoi cicli, ma cnciene partire a bassi regimi senza oltrepassare i 2000 giri e fare in modo che il motore (e quindi i vari componenti..ghisa, acciaio e compagnia bella) arrivino alle tolleranze di lavoro he il progettista ha previsto..

Il discorso è lungo...se volete possiamo parlarne..non so manco se qui nel BAR è la sezione giusta..non ancora capisco le dinamiche del sito...ma è un mondo "tecnicamente" favoloso quello dei motori... ;)

RICORDATEVI: non è follia...i motori hanno memoria...si ricorderanno di come li avete trattati...e col tempo...vi daranno piaceri o dolori a seconda di come li avete trattati (tecnicamente...mica dovete parlarci!) :-*

Sono andato un po' lungo...ma non è manco un capitolo di tutto l'universo motori.........

27 Rosso:
WOW, a me i motori mi hanno sempre affascinato sin da tenera età,ed a grandi linee la questione dell'olio,e quella che ho sempre detto ai miei amici,che secondo loro un olio vale l 'altro,(intanto le auto che h avuto non hanno mai consumato olio).
Comunque la tua disquisizione e bellissima,perche traspare l'amore e la passione che hai per i motori e la meccanica.Bravo sei capitato nel posto giusto.
Chiudo dicendoti che io quando sento una unita motrice che gira al banco mi emoziono al punto che mi vengono le lacrime,non ti dico quando a Monza prova la FERRARI,...l'urlo lancinante del 12 cilindri mi faceva letteralmente impazzire di gioia.Ma adesso chiudo che sennò chiamano la neuro e mi internano :)

Fordream:

--- Citazione da: 27 rosso - 16 Maggio 2010, 10:42:15 ---WOW, a me i motori mi hanno sempre affascinato sin da tenera età,ed a grandi linee la questione dell'olio,e quella che ho sempre detto ai miei amici,che secondo loro un olio vale l 'altro,(intanto le auto che h avuto non hanno mai consumato olio).
Comunque la tua disquisizione e bellissima,perche traspare l'amore e la passione che hai per i motori e la meccanica.Bravo sei capitato nel posto giusto.
Chiudo dicendoti che io quando sento una unita motrice che gira al banco mi emoziono al punto che mi vengono le lacrime,non ti dico quando a Monza prova la FERRARI,...l'urlo lancinante del 12 cilindri mi faceva letteralmente impazzire di gioia.Ma adesso chiudo che sennò chiamano la neuro e mi internano :)

--- Termina citazione ---

CI internano...anche io mi emoziono quando vedo alcuni motori, antichi o moderni...non fa niente!

Ti posterò un filmato di un motore FERRARI...forse l'hai pure visto da qualche parte...è una favola!

Di solito dico : I MOTORI SONO MIGLIORI DI ALCUNI AMICI; gli amici a volte ti lasciano per poco, ti abbandonano, ti girano le spalle e invece un motore non ti abbandona mai (si spera)...è il nostro migliore amico, per la libertà, basta una passeggiata anche in solitudine e lui è li a servirti..fedele a fare il suo mestiere...che aspetta le tue indicazioni...servitore della tua passione...!

Se non sono da internare io.... :-X



PS: ECCOLO....
IL 12 CILINDRI FERRARI...è arte! :

Fordream:
Agganciandomi al post di apertura: CANDELETTE!

Ho letto...nel topic di riferimento che qualcuno attiva 2 volte la chiave in pos. 2...perchè secondo lui, riscalda ben benino le candelette per partire bene :-[!

Sgnori le candelette  non sono cornetti o piadine!

No si attivano a comando chiave ma da centralina.
La centralina ha un sensore di temperatura nella sua logica.
Se la temperatura è inferiore /generalmente a 5°...ma possono essere tarate a 3°...ecc,ecc) invia il segnale alle candelette di attivarsi. Se siamo in Africa a 40°...le candelette non si attivano; se siamo in Inghilterra a -3°...si attivano.
Generalmente danno il segnale sul cruscotto, ma spesso (ormai la tecnica è migliorata) questo avviene per pochi istanti...a volte manco te ne accorgi. (E' nel tempo mascherato di check avvio/start macchina...mica è più una operazione di secondi come 30 anni fa...!)

Se abiti nel Sud Italia e sei a 25°..le candelette non si accendono (è un principio resistenza/incandescenza...proprio come la lampadina tradizionale, la corrente surriscalda l'elemento fino a renderlo incandescente)...idem al Nord o in tutti i luoghi...in tutti i laghi...cioè, possiamo fare quello che vogliamo ma GOVERNA la centralina...punto e basta!
Da una certa temperaura in poi...è inattiva...questa funzione!

Mica parliamo di diesel di 30 anni fa...in cui occorreva una carica "termica" per far partire il motore...oggi tra sensori di fase, di iniezione, governo pompa e quant'altro è tutto in perfetta sincronia...o meglio sincronismo...hardware e software!
Erano diesel di diversa generazione...quelli a pre-camera...ad aver bisogno di calore...anzi iniettavano anche un pò di gasolio sulla candelletta nel collettore di aspirazione proprio per dare impulso termico (il gasolio si accendeva..come le caldaie di un volta)...insomma...è storia ma passata!

Se la centralina rileva 20°...aivoglia tu a girare la chiave pure 20 volte...la corrente non arriva alle candelette...il motore parte per compressione (trattandosi di un diesel..solo i diesel hanno le candelette)...se invece di inverno la temperatura esterna è bassa...la centralina dà il segnale di accensione candelette...semplice no!

PARLARE DEL DIESEL....del suo funzionamento elementare ma complesso nello stesso tempo...è parlare di un mondo favoloso!

Il diesel è un motore che sfrutta la capacità di surriscaldamento dell'ambiente in camera di scoppio (quando comprimi eccessivamente surriscaldi...esempio banale quando si gonfia una ruota di bicicletta con la pompa tradizionale se poggi la mano in punta...dove c'è il tubo o bocchettone...quella che arriva alla valvola della camera d'aria per capirci...noterai che è calda..proprio per l'effetto della compressione dell'aria in fondo alla pompa)...non ha candele...non ha nulla...di innesco....funziona perchè il gasolio iniettato in un ambiente "surriscaldato" ,dalla compressione, si accende ed avviene l'espansione volumetrica.
Sono stato veloce e generico...ma è molto di più...!

In sostanza il gasolio brucia una volta iniettato dentro l'ambiente surriscaldato...non è che brucia e riscalda...e una catena cause /effetto...molto logica ma spessso confusa!

Perchè i diesel hanno elevato rapporto di compressione rispetto ad un benzina?

Questo è uno dei motivi...segue la coppia e tanto altro...ahhhhh...che mondo...!
 ::)

27 Rosso:

--- Citazione da: Fordream - 16 Maggio 2010, 10:58:05 ---
--- Citazione da: 27 rosso - 16 Maggio 2010, 10:42:15 ---WOW, a me i motori mi hanno sempre affascinato sin da tenera età,ed a grandi linee la questione dell'olio,e quella che ho sempre detto ai miei amici,che secondo loro un olio vale l 'altro,(intanto le auto che h avuto non hanno mai consumato olio).
Comunque la tua disquisizione e bellissima,perche traspare l'amore e la passione che hai per i motori e la meccanica.Bravo sei capitato nel posto giusto.
Chiudo dicendoti che io quando sento una unita motrice che gira al banco mi emoziono al punto che mi vengono le lacrime,non ti dico quando a Monza prova la FERRARI,...l'urlo lancinante del 12 cilindri mi faceva letteralmente impazzire di gioia.Ma adesso chiudo che sennò chiamano la neuro e mi internano :)

--- Termina citazione ---

CI internano...anche io mi emoziono quando vedo alcuni motori, antichi o moderni...non fa niente!

Ti posterò un filmato di un motore FERRARI...forse l'hai pure visto da qualche parte...è una favola!

Di solito dico : I MOTORI SONO MIGLIORI DI ALCUNI AMICI; gli amici a volte ti lasciano per poco, ti abbandonano, ti girano le spalle e invece un motore non ti abbandona mai (si spera)...è il nostro migliore amico, per la libertà, basta una passeggiata anche in solitudine e lui è li a servirti..fedele a fare il suo mestiere...che aspetta le tue indicazioni...servitore della tua passione...!

Se non sono da internare io.... :-X



PS: ECCOLO....
IL 12 CILINDRI FERRARI...è arte! :



--- Termina citazione ---

Sebbene lo conoscessi,lo ho rivisto con piacere,ed ogni volta mi sorprende la totale assenza di vibrazioni quando gira al banco,sebbene  sia sui 7500 giri.

Navigazione

[0] Indice dei post

[#] Pagina successiva

Vai alla versione completa