Demo Prova Link
Le Guide "fai da te" di Idaf
Consulta le Guide per questo modello

Autore Topic: Storia e Versioni Ford Fusion.  (Letto 3447 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Titanium

  • Amministratore
  • Fordista Sovrano
  • *******
  • In Idaf da: Mag 2007
  • Post: 8020
  • Età: 37
  • Località: Legnago VR
  • Maurizio
    • Idaf.it
  • Auto: C-Max I
  • Motore: 1.8 tdci 115cv
  • Anno: 2006
  • Alimentazione: Diesel
  • Km: 100.000 - 150.000
  • Colore: Blu
Storia e Versioni Ford Fusion.
« il: 14 Gennaio 2009, 15:55:41 »
Fusion

La Ford Fusion è un modello di autovettura prodotta dalla casa Ford e rappresenta due modelli distinti a seconda del mercato in cui viene venduta.

Ford Fusion nordamericana:

Il modello in vendita sul mercato nordamericano fa parte delle Vetture Mid-Size prodotte dalla Ford utilizzando parti meccaniche in comune tra vari modelli messi in commercio sotto vari marchi del gruppo.

Ford Fusion: 2005-2009

Al lancio, Fusion venne venduta negli allestimenti S, SE e SEL. Il motore entry-level era un 2.3cc Duratec da 161 cv, accompagnato da un cambio manuale o automatico a 5 rapporti. I modelli SE e SEL erano disponibili con il 3.0cc V6 Duratec da 224 cv e cambio automatico a 6 rapporti. La prima serie condivideva alcuni componenti con la Ford Mondeo, come i sedili e la console centrale.
Lo slogan della Fusion negli Stati Uniti era "Life in Drive", mentre in Canada era "Create a Reaction". Nel gennaio 2007, Ford lanciò una nuova campagna pubblicitaria intitolata "Fusion Challenge" (successivamente rinominata "Ford Challenge").
Nel 2007 venne realizzato un aggiornamento, la trazione integrale divenne disponibile per tutti i modelli V6, mentre il fold-flat system divenne di serie sugli allestimenti SEL e SE. Inoltre, anche la sicurezza aumentò grazie agli airbag laterali e a tendina e a un sistema anti-furto perimetrale. Sull'aspetto intrattenimento, vennero aggiunti la presa aux-in e un navigatore con lettore DVD integrato.
Nel 2008, un secondo aggiornamento rese l'ABS e un sistema di monitorazione della pressione degli pneumatici di serie su tutta la gamma. Come optional diventarono disponibili i sensori di parcheggio e l'illuminazione supplementare interna. Il navigatore con lettore DVD venne sostituito con un sistema di nuova generazione comprendente anche i comandi vocali e divenne disponibile per i modelli con cambio manuale. Infine, vennero aggiunti due pacchetti: lo "Sport Appearance Package" e il "Moon and Tune Package". Quest'ultimo incrementava il numero di altoparlanti a otto.
Nel 2009, la Fusion ottenne l'ESP, ma verso la fine dell'anno venne restilizzata completamente.

Fusion restyling: 2009

Le innovazioni principali introdotte dal restyling furono i nuovi fari e la mascherina anteriore cromata, nuovi interni e motori aggiornati tra cui il 2.5cc I4 da 176 cv e il 3.0cc PIP V6 Duratec da 243 cv, funzionante anche con E85. La Fusion Sport venne dotata del 3.5cc Duratec da 266 cv. Gli interni sono stati ridisegnati e ora posseggono un monitor del navigatore da 8" e un'illuminazione dei controlli colore Blue Ghiaccio.

Ford Fusion europea
Ford Fusion: 2002-2005


Presentata nel 2002, la Fusion è basata sulla Ford Fiesta. Il veicolo racchiude in sè alcuni aspetti tipici delle piccole berline, delle monovolumi e dei piccoli SUV, diventando ciò che Ford definisce "Urban Activity Vehicle". Rispetto alla Fiesta, la Fusion dispone di un abitacolo più spazioso, con un tetto alto e una seduta rialzata, e di un allestimento indovinato a cui sono state fatte però critiche sulla monotona colorazione dei rivestimenti e sui sedili poco avvolgenti. A causa della sua struttura, anche il bagagliaio risulta essere molto più capiente di quello della Fiesta.
Per quanto riguarda la parte meccanica sono stati apprezzati il motore generoso, il cambio preciso, lo sterzo diretto, i freni potenti e l'altezza da terra con delle sospensioni che assorbono efficacemente le asperità del terreno. Sotto il punto di vista della sicurezza sono presenti fino a 6 airbag (opzionali quelli laterali) e freni dotati di ABS. Non è di serie l'impianto antisbandamento ESP.
Sul mercato europeo la Fusion deve confrontarsi con vari modelli della stessa tipologia tra i quali si possono citare la Renault Modus, la Hyundai Matrix e la Nissan Note.
Interessante la possibilità - in alcuni allestimenti - di collocare al centro del divanetto posteriore un vano portaoggetti/portalattine ricoperto di pelle nella parte superiore (tale vano può essere quindi utilizzato anche come poggiabraccia dai passeggeri posteriori).
Una versione adattata per il fuoristrada leggero è stata chiamata Ford EcoSport e viene prodotta in Brasile e venduta in tutta l'America Latina. L'EcoSport possiede un'altezza da terra incrementata, sospensioni da fuori strada, ruote più grosse e paraurti in plastica.

Fusion restyling: 2006

Contemporaneamente al restyling della Ford Fiesta, anche la Ford Fusion ottiene un restyling nel 2006. Si hanno alcuni cambiamenti di stile; dal disegno degli specchietti retrovisori e delle modanature delle portiere ai gruppi ottici, sia posteriori che anteriori (in questi ultimi gli indicatori di direzione, collocati orizzontalmente nella parte superiore del faro, assumono una colorazione arancione), oltre ad alcuni cambiamenti ai fendinebbia e al disegno delle prese d'aria anteriori che assumono un carattere più pesante, simile ai SUV.
Gli interni vengono letteralmente stravolti: innanzitutto cambia la strumentazione, e il quadrante da forma rettangolare diventa a forma di palpebra. I sedili anteriori diventano leggermente più avvolgenti e il cruscotto, come per la Ford Fiesta, viene ricoperto da un pannello semirigido soffice al tatto e con una colorazione differente dalle altre plastiche utilizzate. Viene anche cambiato l'attacco stereo, ora identico a quello della Ford Focus. Anche il bagagliaio viene lievemente rifinito.

A marzo 2011, in occasione del Salone di Ginevra, la Ford presenterà in anteprima mondiale l'erede della Fusion. Sotto forma di concept, la nuova 5 posti - che si chiamerà B-Max in onore del segmento di appartenenza - si presenterà al pubblico con molte novità, una su tutte le porte posteriori scorrevoli, studiate apposta per competere al meglio con concorrenti come la Opel Meriva, dal 2003 il minivan più venduto d'Europa.
Una caduta da cui Ford cercherà di rialzarsi con il nuovo B-Max, che, come dicono fonti interne all'azienda e citate da Automotive News Europe, verrà costruito in Romania. La produzione nello stabilimento di Craiova sarà avviata entro il 2012, anno della sua commercializzazione, ed avrà un ritmo di circa 150.000 unità all'anno. L'80% delle Ford B-Max prodotte sarà destinato all'Europa, perché al momento, come dicono in azienda, non c'è la prospettiva di vendere la B-Max negli Stati Uniti.

Motorizzazioni

Benzina
:
Duratec 1.4 16V (80CV) – possibile cambio motorizzato Durashift EST
Duratec 1.6 16V (100CV)

Diesel:
Duratorq turbo diesel Common-rail  1.4 TDCi (68CV)
Duratorq turbo diesel Common-rail  1.6 TDCi 16V (90CV)

by Abega
« Ultima modifica: 07 Febbraio 2011, 15:31:05 da Titanium »
...il progresso è Ford...la passione è IDAF...